Teatro Impiria di Verona

Teatro a Verona

IL PONTE SUGLI OCEANI. AMORI

di Raffaello Canteri
con Guido Ruzzenenti
musiche dal vivo dell’Acoustic Duo (Stefano Bersan e Antonio Canteri)
regia Andrea Castelletti
Teatro Verona
Un ponte tra il passato e il presente, sugli oceani dello spazio e del tempo, perché tutto ciò che è stato non resti patrimonio esclusivo di chi l’ha vissuto. L'epopea di una famiglia di emigranti italiani attraverso le vicissitudini di quattro generazioni. Un viaggio avventuroso e poetico, comico e commovente, da una parte all’altra del mondo, dalla fine dell’800 ai nostri giorni: Brasile, Argentina, Stati Uniti, Australia, Lorena, sino all’attuale comunità del web. Un viaggio nei sentimenti e dentro il senso e la geografia della nostra esistenza e delle nostre radici.

Prossime Repliche

Un testo storico articolato come un romanzo, che porta alla luce le storie delle famiglie emigranti verso i nuovi mondi. Con il rigore dello storico e la leggerezza dell’affabulatore, Canteri getta uno sguardo al passato e trasforma i ricordi delle genti che ha incontrato di persona o via internet – in una sorta di filò contemporaneo come lui ama definirlo – in un corpo unico di storie, di tradizioni, di abitudini che sono il senso delle nostre radici.

Questo spettacolo è un omaggio ai nostri padri e un inno alla speranza e al sogno, alla sofferenza e alla gioia. Un ponte tra il passato e il presente.

Parole e voci, musiche e suoni, luci ed atmosfere creano immagini nitide su un testo di grandiosa pienezza narrativa ed emotiva.
La scena – una profusione di bauli e valigie sospesi in un istantaneo fluttuare – viene per intero riempita dalla presenza musicale dell’Acoustic Duo che, con un divagare nei generi musicali dell’ultimo secolo continente per continente, reinterpreta l’animo degli emigranti, rimandando ad emozioni e sentimenti epocali. L’attore racconta e incarna le vicende e le indoli dei protagonisti, sino a svelare la sua vera identità.

Lo spettacolo racconta da dove veniamo e cerca di prefigurare dove andiamo, “spezzando le parole come si spezza il pane. E cioè per amore”.


Anno di produzione: 2007 
Numero repliche: 99
Luoghi di replica: Verona, Sacile (PN), Soave (VR), S.Michele Extra (VR), Avesa (VR),Erbezzo (VR), Bure (VR), Brasov (ROMANIA), Saint Loius (FRANCIA), Merano (BZ), San Bonifacio (VR), Pordenone, Camponogara (VE), Villa Lagarina (TN), Asiago (VI), Castelnuovo d/G (VR), Vicenza, Trecenta (MO), S.Anna D’Alfaedo (VR), Fasano (BR), Tulcea (ROMANIA) Mont Laureir (QUEBEC-CANADA), Erbezzo (VR), Medias (ROMANIA), Polla (SA), Lauria (PZ), Pontinia (LT), Piovene (VI), Pray (BI), Vezzano (TN), Bolzano, Macerata, Fossano (CN), Lugoj (ROMANIA), Milano, Sommacampagna (VR), Agugliano (AN), Molina (VR), Rubano (PD), Mogliano Veneto (TV), Villa Bartolomea (VR), Minerbe (VR), TOURNEE IN BRASILE 2009 (Siderópolis, Cocal do Sul, Nova Veneza, Caravaggio, Criciuma, Turvo, Içara), Avesa (VR), Paese (TV), Citerna (PG), Salerno, Lugagnano (VR), Nogara (VR), Montecchio di Negrar (VR), Illasi (VR), Corrubio di Valpolicella (VR),  Parona (VR), Cà degli Oppi (VR), Montorio (VR), Valgatara (VR), Legnago (VR), Soave (VR), Bosco Chiesanuova (VR), Roverè (VR ), S.Pietro di Lavagno (VR), Velo Veronese (VR), Cavalcaselle (VR), Parona (VR), Villafranca (VR), S.Pietro Incariano (VR), Rovere (VR)


PER TEATRO & SOCIETÀ – argomenti trattati: emigrazione, integrazione culturale, mantenimento delle proprie radici

PER TEATRO & SCUOLA – adatto per scuole secondarie di secondo grado



TOURNEE IN BRASILE 2009


> Scheda Tecnica

> Cod. Siae 878455


Teatro Impiria, in scena a Verona da 10 anni con spettacoli e rassegne all’insegna della qualità e dell’originalità.