Teatro Impiria di Verona

Teatro a Verona

GISSA MÀISSA

di Raffaello Canteri, tratto dal suo libro “L’autunno dei Cimbri”
con Chiara Rigo, Sergio Bonometti, Andrea Castelletti
regia Antonio Canteri
Teatro Verona
Con un linguaggio onirico e straniante, in una messinscena evocativa di suggestive atmosfere selvatiche e poetiche, avviene l'incontro tra il cimbro Konrad e la fada Gissa Màissa, che educa il montanaro al vivere civile, insegnandogli il canto e la danza e il sapere. Per amore, solo per amore. Le parole diventano cose, magicamente. Ma nelle mani dell'uomo e per il suo egoismo tutto si trasforma, fino al sorprendente epilogo finale. Una metafora in chiave fiabesca della storia umana, alla ricerca di una vita migliore.

Prossime Repliche

  • sab 24 Mar ore 21:15
  • dom 25 Mar ore 17:00

Il Teatro Impiria di Andrea Castelletti ancora una volta si presta alla penna di Raffaello Canteri che parte da una storia locale per raccontare moti e vicende umane universali. “Gissa Màissa” è una favola scritta da Raffaello Canteri, un racconto mitico collocabile storicamente nell’epoca del primo apparire sulle montagne lessinesi del popolo cimbro, oltre settecento anni fa. I Cimbri parlano una lingua “che al germanico pende”, incomprensibile ai veronesi, ostica, vivono a contatto con la natura in un mondo ancora selvatico e misterioso, producono il carbone e si nutrono di poche cose, spartiscono le terre e i boschi con creature misteriose come le fade, le anguane, gli orchi, che vivono in stretto contatto con gli umani… La stessa linfa scorre infatti e attraversa le vene e i rami degli alberi e le nuvole del cielo…

La favola di Gissa Màissa e del suo uomo può essere letta dunque anche come parabola del progresso e della disillusione, come metafora del vivere civile, come viaggio intorno all’uomo e alle sue vicissitudini. E in questo senso quest’ultimo lavoro di Canteri, apparentemente così lontano dai suoi temi consueti, non si discosta poi molto dalla sostanza fondante delle sue opere teatrali. Al centro vi è sempre l’uomo, “alla ricerca di una vita migliore”.


Anno di produzione: 2015
Numero repliche: 17
Luoghi di replica: Verona, Erbezzo (VR), Custoza (VR), Bosco Chiesanuova (VR), Ferrazze (VR), Arbizzano (VR), Sona (VR), Arbizzano (VR)


PER TEATRO & SOCIETÀ – argomenti trattati: evoluzione sociale dell’uomo, rapporto uomo/natura

PER TEATRO & SCUOLA – adatto per scuole primarie e secondarie di primo grado



> Scheda Tecnica


Teatro Impiria, in scena a Verona da 10 anni con spettacoli e rassegne all’insegna della qualità e dell’originalità.